Cucina e manutenzione. Come pulire le ante in legno della tua cucina

Cucina e manutenzione. Come pulire le ante in legno della tua cucina

La cucina è fra gli ambienti della casa più vissuti, sottoposti quotidianamente al maneggio di stoviglie e cibi che, inevitabilmente, creano confusione e sporco.

Oltre alle attività di riordino quotidiane, è bene dedicarsi periodicamente anche alla pulizia delle ante, per preservare la bellezza dei materiali e la loro resa.

Soprattutto quando si tratta di ante in legno è bene osservare qualche piccola regola, per evitare alterazioni di superfici e colori.

Le cucine in legno…le più amate

Le cucine con protagonista il legno sono tuttora fra le più amate, perché hanno la capacità unica di conferire all’ambiente atmosfere autentiche e accoglienti, che non ci stancano mai. 

Il legno è un materiale solido, affidabile che, istintivamente, ci dà subito un senso di calore e intimità. Al tempo stesso richiede una manutenzione accurata, che ci permetterà di godere a pieno, nel tempo, la bellezza della nostra cucina.

City di Stosa, per una cucina in cui il legno è protagonista

Ma come prendersene cura? Niente paura, basta davvero poco!

  • Dopo aver cucinato, asciugate con un panno e i ristagni d’acqua e il vapore condensato. Se necessario aggiungete qualche goccia di detersivo neutro per eliminare macchie più ostinate.
  • Non utilizzate prodotti aggressivi che potrebbero rovinare la naturale composizione del legno: in particolare, evitate acetone, trielina, ammoniaca, alcool etilico.
  • Mettete la cappa in funzione tutte le volte che cucinate: i fumi in eccesso saranno così prontamente assorbiti e eviteranno di deformare il legno.
  • Vi suggeriamo, inoltre, di non esporre la cucina ai raggi diretti del sole perché, a lungo andare, potrebbero alterare le superfici e i colori.

Continua a seguirci sul nostro blog per idee, consigli e novità sul mondo della casa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *