Rinnovare casa in modo ecosostenibile

Rinnovare casa in modo ecosostenibile

Oggi grazie agli ecobonus e alle agevolazioni fiscali ristrutturare la propria abitazione è diventato sempre più conveniente.

Una casa ecosostenibile ha consumi energetici ridotti e ottimizzati e aumenta il suo prezzo nel valore di mercato.

La prima cosa da fare per rinnovare casa in modo ecosostenibile è scegliere materiali di ottima qualità che durino nel tempo.

Il legno: il materiale ecosostenibile per eccellenza

Il legno è quello che più di tutti crea un’atmosfera delicata e naturale, offrendo al tempo stesso una tenuta resistente e – per quanto riguarda gli infissi – isolante.

Vernici non inquinanti

Un altro aspetto importante per rinnovare casa rispettando l’ambiente è scegliere vernici prive di sostanze pericolose per l’ambiente e la nostra salute. I composti organici volatili, spesso presenti nelle vernici che acquistiamo per pitturare casa,  causano di frequente allergie e irritazioni cutanee.

Fra i prodotti più innovativi e salubri vi sono le diverse pitture a base di argilla, particolarmente adatte agli ambienti con problemi di umidità, in quanto questo materiale previene la formazione della muffa.

Consumo energetico: come ridurlo?

Quando rinnoviamo casa possiamo ridurre i costi puntando su un buon isolamento termico che evita la dispersione eccessiva del calore, preservando il comfort termico ottimale nei vari ambienti della casa.

Un’altra soluzione interessante è quella di collegare l’impianto di riscaldamento ai pannelli solari termici che preriscaldano l’acqua limitando il “lavoro” dispendioso delle caldaie.

Casa e illuminazione

Quando progettiamo o acquistiamo casa è essenziale prestare attenzione all’illuminazione naturale degli ambienti: spazi ben illuminati influenzano positivamente il nostro umore e proteggono i nostri occhi.

Per quanto riguarda, invece, l’illuminazione artificiale la scelta dei punti luce dovrebbe considerare la destinazione d’uso dei locali per mantenere un’illuminazione equilibrata e, possibilmente, tramite lampadine a risparmio energetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *